top of page

JEVROMAJDAN










JEVROMAIDAN

EXTRA FACTORY

Livorno, 1-14 giugno 2023

_ «La notte tra il 21 e il 22 novembre del 2013 iniziano a Kiev una serie di proteste filoeuropee che sfociano nel giro di qualche mese nella Rivoluzione Ucraina del 2014, starter che a dieci anni di distanza ci restituisce lo scenario attuale della guerra fratricida tra Russia e Ucraina.

Nell’agosto del 2013 io e l’amico artista Ciro Vitale fummo invitati a partecipare alla Biennale di Shiryaevo in Russia, che decidemmo di raggiungere in auto sia per avere la possibilità di portare con noi tutto ciò che ci serviva sia per affrontare un viaggio che fosse esso stesso parte di questa esperienza artistica.

Questa mostra raccoglie un reportage realizzato proprio qualche mese prima dell’inizio della rivolta e ci restituisce una fotografia di quello che era il territorio prima della rottura ideologica tra Russia e Ucraina. Siamo passati per Kiev, per il Dombass, per Odessa e per tutti quei territori che adesso tutti conosciamo per le cronache belliche che ci giungono. Molti di questi luoghi oggi sono sfigurati, molte città e villaggi distrutti. Un modo per riflettere sul tema del conflitto ucraino attraverso le immagini di un viaggio fatto dieci anni fa, da cui tutto è partito per arrivare poi, attraverso le conseguenze che conosciamo, chissà dove.

Le fotografie sono montate in composizioni di scatti multipli a voler esaltare il tema del viaggio e dello spostamento, non è una selezione delle foto più belle ma una sequenza di dettagli che intendono descriverci i luoghi attraversati, le similitudini tra i due paesi, le condizioni di vita, l’architettura e infine l’iconografia socialista ancora ben visibile e diffusa in entrambi i Paesi». Alcune note sulla parola Jevromajdan. «Euromaidan» è una parola macedonia costituita dalle parole Euro" inteso come abbreviazione di Europa, e Maidan, in riferimento alla piazza dell'Indipendenza (in ucraino: Майдан Незалежності, traslitterato: Majdan Nezaležnosti), la piazza principale di Kiev dove si concentrarono le proteste iniziali. Il movimento venne nominato in base all'hashtag #euromaidan (in ucraino: #євромайдан?) utilizzato inizialmente sui social network per organizzare le proteste. Ben presto, sui media internazionali, la manifestazione divenne popolare con questo nome. Durante le proteste la parola "Maidan" (piazza) giunse a indicare di per sé l'attività politica in pubblico. Gli eventi dell'Euromaidan sono conosciuti anche con il nome di Eurorivoluzione (in ucraino: Єврореволю́ція, traslitterato: Jevrorevoljúcija) o "Rivoluzione della dignità" (in ucraino: Революція гідності?, traslitterato: Revoljucija hidnosti).

_

La mostra sarà visitabile tutti i giorni da giovedì 1 a mercoledì 14 giugno 2023 (con esclusione della domenica e del martedì) con orario 10.00-13.00 e 18.00-20.00.

_

LINK:






20 visualizzazioni
Posts recenti
bottom of page